venerdì 28 giugno 2013

Scintille sulla pelle

Non è una ricetta naturale, 
ma questa volta fatemela passare. 
Il tutorial illustra in modo semplice 
come creare una crema illuminante.
In vista delle vacanze e delle serate all'aperto
è bello dare alla pelle riflessi dorati.
Ecco come fare.

- una crema molto grassa: io utilizzo la Nivea Creme classica nel barattolino rotondo di alluminio
- un olio cosmetico: va benissimo l’olio di mandorle dolci, quello di jojoba o un qualsiasi altro tipo di olio per il corpo
- un pigmento in polvere: sceglietelo color oro se avete un’abbronzatura leggera o media, color rame se avete un’abbronzatura molto intensa (va bene grattatare una piccola quantità di un ombretto shimmer compatto)
- un barattolino con tappo: potete usare un vasetto di una crema finita
- un cucchiaino: per dosare e amalgamare gli ingredienti



Mettete dentro il vostro vasetto la crema e l’olio in parti uguali, a seconda della grandezza del vasetto potete dosare 2 cucchiaini di crema e 2 di olio, oppure 3 di crema e 3 di olio ecc. e amalgamate bene i due prodotti mescolandoli fino ad ottenere una crema morbida e uniforme.
Ora aggiungete il pigmento in polvere mescolando energicamente.
Voglio darvi un consiglio sul pigmento da scegliere: evitate i pigmenti che hanno al loro interno glitter e micro-glitter perché, oltre ad essere terribilmente fuori moda, non creano quel bell’effetto satinato che vogliamo ma un effetto assolutamente innaturale che non valorizza per nulla l’abbronzatura ma crea solo puntini luminosi sulla pelle.
Regolatevi un po’ ad occhio con le dosi di pigmento da aggiungere, di solito basta pochissimo pigmento per colorare la crema quindi non esagerate o l’effetto diventerà davvero troppo metallico. All’incirca mezzo cucchiaino di pigmento è sufficiente per un vasetto di crema standard da 50 ml, ma ovviamente aggiungete sempre poco pigmento alla volta per non rischiare di fare grumi e di tanto in tanto fate delle prove sulla pelle fino ad ottenere la luminosità che desiderate.
Una crema da portare in vacanza!

mercoledì 26 giugno 2013

Nautical inspiration

Stile marinaro? Anche per la casa.
Conchiglie, messaggi in bottiglia, tazze, tessuti
e persino una barca in casa!
Questa che vedete qua giù è la mia preferita: 
una barca che significa magia e stupore.

Per gli spazi al mare il nautical style è di grande 
ispirazione che si combina bene con il bianco della sabbia
e le mille sfumature di blu del mare.




1/2/3/4/5/

venerdì 21 giugno 2013

Navajo DIY

Vado da Zara e mi trovo davanti un'intera collezione
estiva e primaverile d'ispirazione etnica, soprattutto
peruviana. Lo scorso anno si vedeva qualcosa in giro,
raggiungendo l'apice questa stagione. Rimango perplessa.
Bella, ma un'intera collezione? E poi i prezzi!
Ho pensato: "fatti furba, sul web si tova di tutto".
Certo, lo stile etnico è ha il suo perchè d'estate, ma
non ha grande senso spendere cifre folli.
Ed ecco, le mie idee!

Sandali, unghie e borsa.
a questo link è possibile vedere step-by step il tutorial.
con lo stesso procedimento è possibile decorare cintura o una collana rigida o un paio di occhiali.


oppure potreste lasciarvi ispirare da questa nailart



un tappeto che diventa una borsa. Perfetta per le vacanze, qualche concerto
e il tempo libero. Ma se vi piace la versione mignon, ecco una clutch.

Nel mio Pinterest potrete trovare qualche altra idea.
Buon weekend!

lunedì 17 giugno 2013

Magic Trees

Alberi magici che raccontano storie,
che vivono di oggetti e ci ascoltano.
Dondolarsi per ascoltare il rumore della natura che vive intorno.





1/2/3/4

venerdì 14 giugno 2013

Makeup d'estate

Non mi fraintendete, d'estate non mi trucco alla Moira Orfei.
Di solito, vado per le matite colorate, gloss e illuminante.
E non può mancare lo smalto: arancione, turchese,
fucsia e anche bianco.
Alcune idee sono carine, soprattutto per le sere
per sfavillare sotto la luce della luna.

Makeup brioso, dai tanti tocchi di colori per finire su labbra super fucsia.

Puntare tutto sulle mani, su una tinta giallo neon.


Potevano mancare le sfumature del mare?
Basta solo una passata di mascara o matita azzurra...

Questo trucco forse è un po' troppo carico, ma quanto è bello!
La riga di eyeliner si può alleggerire. 
Viola sugli occhi e unghie laccate di arancione: wow!

E infine, il look più semplice: un tocco di illuminante per
far risaltare il naturale colorito della pelle.

1/2/3/4/5

mercoledì 12 giugno 2013

Picnic time

Forse le nuvole e la pioggia ci hanno concesso un po' di tregua...

Lo scorso anno avevo preparato un post con alcune idee per un picnic,
ma vi aggiungo alcuni link per trarre qualche ispirazione.
1. Che ne dite di prepare un risotto da gustare anche freddo?
2. Posate, tovagliolo, sale e pepe in un unico sacchetto.
3. Facciamo le cose in grande? Invitiamo i nostri amici!
4. Sotto il sole ci vuole una limonata rinfrescante.



Buon picnic!


1/2/3/4

lunedì 10 giugno 2013

Breakfast

La colazione è il mio momento preferito della giornata. 
Dedico sempre un'attenzione particolare a questo primo pasto,
non posso proprio saltarlo perchè potrei irritarmi per le ore seguenti.
Potrei non pranzare o cenare, ma non rinuncerei mai all colazione!
Adoro prepare ogni mattina la mia tazzona di tè e abbinarla ai dolcetti che ho
in dispensa. E sì, con la varietà infinita di tè ogni giorno ne gusto uno diverso:
i bsicotti ripieni di mela ci va un tè alla cannella o alla vaniglia,
il tè ai frutti di bosco va d'accordo con le briosce con la marmellata.
Ora che finalmente è arrivato un po' di sole, lascio spazio ai tè verdi.
Vario spesso la colazione: briosce vuota o con la marmellata,
biscotti ripieni, pane e marmellata, yogurt e frutta. Non gradisco molto il latte.
Le più belle colazioni sono quelle del weekend, che durano tanto.
è bello prendersi del tempo per gustare qualcosa che ci piace,
per sentire meno le fatiche della giornata.

Questa colazione è stata gustata per il compleanno del mio boy-friend.
Una piccola sorpresa per noi due e soprattutto per lui che si ritrova
davanti sempre le solite cose, latte e biscotti.

Yogurt, frutta secca, biscotti, frutta fresca e miele.
Se vi va di provare...





Buona colazione e buon inizio di settimana!

venerdì 7 giugno 2013

Beauty Stories: Macedonia di frutta sulla pelle

Oggi vi propongo una maschera per il viso
da prepare con la frutta per rinfrescare e rivitalizzare la pelle
con le vitamine naturali.
Questa maschera è adatta per tutti 
i tipi di pelle, ma nulla vieta di modificare gli ingredienti
per creare dei mix più adatti a noi.
In generale, non ci sono prescrizioni particolari: 
si può utilizzare tutta la frutta, ma chi ha la pelle sensibile
o secca evitare gli agrumi, più adatti alle pelle grasse



Ingredienti:
- 4 fragole mature;
- 1/2 banana;
- un cucchiaino di olio d'oliva.
- un cucchiaino di succo di limone per le pelli grasse.

Procedimento:
In una terrina ridurre la fruuta in poltiglia e aggiungere l'olio ( e il succo di limone eventualmente).
Aiutandovi con un pennello, applicare il composto su tutto il viso, evitando il contorno
occhi, e lasciare agire per 10-15 minuti.
Risciacquare con acqua tiepida.

Un'altra alternativa valida è data dalle albicocche e dal miele, 
sostituendoli alle fragole e alla banana. 
Oppure per una maschera da provare tutto l'anno 
si può realizzare con mezzo kiwi, mezza mela e miele.

Applicate la maschera con cadenza settimanale.

Buon weekend!
 
 

lunedì 3 giugno 2013

Piccoli giardini

Ho intenzione di acquistare una piantina di basilico
e forse di qualche altra erba aromatica, 
promettendo a me stessa di non lasciarla morire.
Il basilico è l'unico essere vivente di cui sarei
in grado di prendermene cura. 
In Calabria, ho un giardinetto senza arte nè parte,
è un assemblaggio di tutto: viti, fragole, rose, violette
erbe aromatiche, camelie. A descriverlo sembra chissà che,
ma nella realtà non è molto ordinato. Il pollice verde 
è un dono solo per l'orto, non per il giardino.

Questa premessa è per introdurre il post: piccoli angoli,
piccole piante, piccoli giardini. Ci sono alcune idee 
per arredare un angoli spazi riciclando quello che abbiamo i casa.
Scatole di latta, bottiglie di vetro, vecchie finestre, teiere. 
Così non ci si impegna a fare morire le serre!


1/2/3-4-5